Cinque semplici rimedi per la ritenzione idrica | Kimama Eco Bio Cosmesi
Gambe toniche, senza ritenzione idrica

Cinque semplici rimedi per la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è un inestetismo molto comune che colpisce le donne già in fase adolescenziale. A causare la cellulite vi è la tendenza delle cellule a trattenere liquidi, tossine e sali minerali. E’ un fenomeno comune anche negli uomini ed è spesso sottovalutato, avvertendo a volte un senso di gonfiore e pesantezza alle gambe. E’ un problema che può essere arginato con dei buoni risultati se si combinano rimedi naturali, uno stile di vita sano e un po’ di prevenzione.


#1 – Idratati

Per avere una pelle liscia, morbida e idratata l’idratazione è fondamentale. I classici due litri d’acqua giornalieri possono essere anche accompagnati da bevande naturali come le tisane e alimenti che vengono consumati durante la giornata. Un parametro per verificare la corretta quantità di liquidi nel vostro corpo è il colore e la densità delle urine: se sono chiare, abbondanti e limpide l’organismo è correttamente idratato.

#2 – Stimola la circolazione delle gambe

Bastano anche solo 30 minuti di esercizio fisico moderato, come una camminata a passo sostenuto, ogni giorno. Svolgi una vita più attiva, muoviti più spesso a piedi o in bicicletta. Non è necessario fare uno sport per restare in forma: puoi fare attività alternative come la danza!

La ritenzione idrica e la pelle a buccia d’arancia sono più frequenti su persone che svolgono un lavoro sedentario. Fare delle pause regolari ed effettuare semplici esercizi come sollevarsi sulle punte dei piedi per dieci volte o contrarre i glutei, anche da sedute, stimola la circolazione e quindi il drenaggio delle gambe.

Bagni caldo-freddo

Un altro rimedio naturale sono i bagni alternati caldo-freddo. Basta fare dei getti d’acqua fredda sotto la doccia, da alternare per cinque minuti a quelli di acqua calda.

#3 – Assumi integratori drenanti

Gli integratori drenanti sono i più consigliati per contrastare la pelle a buccia d’arancia. In particolar modo tisane, oltre che capsule e sciroppi a base di betulla, gambo d’ananas, tè verde, tarassaco, finocchio, equiseto che aiutano a depurare l’organismo e favoriscono il drenaggio dei liquidi.

Due tazze di tesana drenante al giorno sono sufficienti per eliminare le scorie e confiare i tessuti, in genere per circa 30/40 giorni. Dopodiché è sufficiente assumerle per sette giorni al mese, preferibilmente in concomitanza con il ciclo mestruale.

Il tutto, ovviamente, accompagnato da un’alimentazione corretta. Limita i cibi grassi, il sale, gli alimenti confezionati e troppo elaborati. Prediligi frutta e verdura, almeno cinque porzioni al giorno.

#4 – Concediti del tempo per te stessa

Lo stress eccessivo non fa sicuramente bene al tuo corpo, di conseguenza questo malessere si riversa sul tono della pelle aumentando il rischio di ritenzione idrica. Concediti del tempo per te stessa, coltiva un hobby, stai a contatto con la natura, fai esercizi di respirazione o pratica la meditazione.

#5 – Utilizza prodotti cosmetici

I prodotti cosmetici utili per contrastare la ritenzione idrica hanno spesso proprietà drenanti e stimolano la circolazione. Un esempio sono i Pants taglia unica della Linea Corpo Kimama imbevuti in formulazioni per il trattamento dei più comuni inestetismi e criticità: cellulite, tono ed elasticità, adiposità localizzate e microcircolo. Se utilizzati per almeno tre trattamenti possono donare beneficio e sollievo alle tue gambe!

E tu? Che rapporto hai con le tue gambe?


Fonte: https://www.viversano.net/salute/come-combattere-ritenzione-idrica/

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

    0
    Il tuo carrello
    il tuo carrello è vuotoTorna al negozio